SIM Immobiliare: il nostro Blog

Tante case, una sola agenzia.

Acquisto casa e spese condominiali insolute: chi paga?

by Simonetta Bacchiega on 5 aprile 2016 , No comments

L’acquisto di una casa comporta una serie di valutazione sui costi che vanno oltre il solo prezzo dell’immobile. Vanno prese in considerazione le tasse, le spese accessorie e, nel caso in cui la casa faccia parte di un condominio, bisogna valutare anche l’entità delle spese condominiali poiché il loro impatto è a lungo termine.

Affidarsi a un professionista in grado di effettuare tutti i dovuti controlli è una forma di tutela da brutte sorprese quando si acquista un immobile. Nel caso di un’abitazione in condominio, ad esempio, è importante potersi tutelare dal rischio di spese condominiali insolute da parte del venditore. In questo caso, infatti, a chi spetta l‘onere della regolarizzazione?

Acquisto casa: come ripartire le spese condominiali insolute

Nel caso di spese condominiali arretrate, la Legge è chiara e si schiera a tutela dell’acquirente, il quale tuttavia non è completamente esente da rischi. Spese condominiali insolute o, in ogni caso, non ancora pagate, possono ricadere sia sul vecchio sia sul nuovo proprietario, a seconda del periodo al quale queste spese risalgono.

Le spese relative all’anno del rogito e all’anno precedente possono essere richieste dal condominio sia al venditore sia all’acquirente, indipendentemente da quanto eventualmente pattuito tramite il contratto di compravendita.

Tutte le spese precedenti, invece, non possono in alcun modo essere richieste al nuovo proprietario: l’amministratore può agire soltanto nei confronti del precedente proprietario tramite la richiesta di un decreto ingiuntivo. Attenzione: l’anno non va conteggiato come anno solare, ma come anno di gestione o di esercizio condominiale.

Acquisto casa spese condominiali insolute

Come tutelarsi dalle spese condominiali insolute quando si acquista casa?

Soltanto un’attenta verifica precedente all’acquisto può mettere al sicuro l’acquirente: sarà suo compito, infatti, o del professionista da lui scelto, informarsi relativamente ad eventuali vizi o spese legate all’immobile che si andrà ad acquistare.

Per quanto riguarda le spese condominiali insolute, è bene sapere che ogni amministratore di condominio, su richiesta di un condomino, è tenuto a fornire un’attestazione sullo stato dei pagamenti e degli oneri condominiali, segnalando eventuali contenziosi in corso.

Se queste spese vengono alla luce soltanto ad acquisto avvenuto, il compratore è tenuto a regolarizzare la propria posizione. Resta sua facoltà intraprendere un’azione legale per il recupero delle somme dovute da parte del venditore, ma il percorso purtroppo è tortuoso e senza certezza di esito positivo: meglio assicurarsi dello stato dei pagamenti prima dell’acquisto, per evitare spiacevoli sorprese!

Se desideri comprare, vendere o affittare casa a Novara,  Sim Immobiliare (+39 0321 331737)

Iscriviti alla Newsletter
* = campo richiesto!

powered by MailChimp!

Comments

commenti

Related Posts

Take a also a look at these posts

Join the conversation