SIM Immobiliare: il nostro Blog

Tante case, una sola agenzia.

Agente immobiliare e obbligo di informazione

by Simonetta Bacchiega on 27 giugno 2016 , No comments

Il rapporto tra un agente immobiliare e un acquirente o un venditore non si limita alla messa in contatto tra le due parti, al fine di favorire la compravendita. Il mediatore svolge un ruolo cruciale di supporto e di informazione. Questa seconda funzione, in particolare, è rafforzata da un vero e proprio obbligo legale: vediamo di cosa si tratta e cosa deve garantire un agente immobiliare ai propri clienti.

Obbligo di informazione dell’agente immobiliare

L’agente immobiliare ha degli obblighi ben precisi nei confronti tra le parti, compreso l’obbligo di informazione. Che cosa si intende con questa definizione?
L’agente immobiliare deve presentare all’acquirente le reali caratteristiche dell’immobile, senza occultare eventuali vizi: dunque, è tenuto a segnalare la presenza di eventuali problemi condominiali o la necessità di interventi di manutenzione straordinaria in programma.

Inoltre, deve trasmettere le informazioni puntuali relative alla situazione dell’immobile così come risulta alla Conservatoria dei Registri Immobiliari. In parole più semplici, ciò significa che l’agente deve mettere al corrente l’acquirente circa l’eventuale presenza di ipoteche o altri tipi di debito che coinvolgono l’immobile.

L’agente è tenuto anche a comunicare qualsiasi discrepanza tra la scheda catastale e le reali caratteristiche dell’immobile: tutti vizi sufficienti a compromettere la decisione di acquistare l’immobile non possono quindi essere taciuti dall’agente immobiliare.

Obbligo di informazione agente immobiliare

Obbligo di informazione e obbligo di verifica

L’obbligo di informazione dell’agente immobiliare si lega a doppio filo con l’obbligo di verifica: non è sufficiente che l’agente non sia al corrente delle informazioni per tutelarlo, se è previsto che tali informazioni siano da lui reperibili. Anche in questo caso, facciamo chiarezza: l’agente immobiliare non può limitarsi a fidarsi della buona parola del potenziale venditore, ma è tenuto a verificare la presenza di ipoteche o la corretta corrispondenza delle visure catastali con lo stato reale dell’immobile.

Qualora l’agente si fidasse solamente della parola del venditore, senza verificare, sarebbe responsabile di mancata informazione in caso di discrepanze. Allo stesso modo, l’agente è sanzionabile anche qualora comunicasse informazioni errate senza averle personalmente verificate.

Come individuare un agente immobiliare?

Quando ci si mette alla ricerca di una casa da comprare, si ha pieno diritto di conoscere la situazione reale degli immobili di proprio interesse. Questo significa che l’agente è tenuto a fornire tutte le informazioni utili previa verifica dello stato dell’arte e di tutta la documentazione.

L’agente immobiliare deve dunque poter fornire all’acquirente non soltanto informazioni verbali, ma la prova materiale di quanto affermato, come le visure catastali o, al contrario, l’eventuale presenza di ipoteche gravanti sull’immobile.

Affidarsi a un agente immobiliare significa affidarsi ad un professionista che deve essere all’altezza del ruolo di guida, fornendo tutte le informazioni necessarie e non limitandosi a questo, ma affiancando acquirenti e venditori nel percorso di determinazione del prezzo, nella ricerca e nella selezione delle soluzioni più adatte alle proprie esigenze. L’agente immobiliare, prima di essere un venditore, deve essere un consulente fidato.

Se desideri comprare, vendere o affittare casa a Novara,  Sim Immobiliare (+39 0321 331737)

Iscriviti alla Newsletter
* = campo richiesto!

powered by MailChimp!

Comments

commenti

Related Posts

Take a also a look at these posts

Join the conversation