SIM Immobiliare: il nostro Blog

Tante case, una sola agenzia.

Fotovoltaico in condominio: cosa prevede la normativa?

by Simonetta Bacchiega on 20 settembre 2016 , No comments

L’installazione di un impianto fotovoltaico in condominio è una realtà sempre più diffusa: l’impianto può essere realizzato a beneficio dell’intero stabile oppure a beneficio di un unico condomino. Il crescente interesse nella produzione di energia tramite pannelli fotovoltaici per la propria casa apre la strada a molte domande: l’impianto può essere realizzato anche da una singola famiglia? Quali sono i requisiti per l’approvazione di un impianto condominiale? È possibile accedere alle agevolazioni fiscali anche in caso di impianto centralizzato? Ecco le risposte alle domande e ai dubbi più diffusi.

Chi può installare un impianto fotovoltaico in condominio?

Un impianto fotovoltaico in condominio può essere centralizzato, ad uso di tutti i condomini, oppure di proprietà ed utilizzo esclusivo di un solo condomino: l’assemblea, infatti, non può vietare l’installazione di un impianto privato sul tetto condominiale. Per quanto riguarda gli impianti centralizzati, invece, la decisione spetta all’assemblea: affinché l’impianto venga realizzato, la proposta deve essere approvata dal 50% degli intervenuti all’assemblea, purché rappresentino almeno il 50% della proprietà dell’edificio.

È possibile usufruire delle detrazioni fiscali?

Le spese sostenute per l’installazione di un impianto fotovoltaico in condominio sono soggette alle detrazioni per interventi di ristrutturazione in qualsiasi caso, ovvero sia che l’impianto venga installato ad uso personale, sia che invece venga realizzato un impianto condominiale. Le detrazioni fiscali per gli interventi di ristrutturazione degli edifici permettono di recuperare fino al 50% della spesa sostenuta entro i successivi dieci anni. Potranno beneficiarne tutti i condomini che partecipano alla spesa, in misura proporzionale alla propria quota.

impianto fotovoltaico in condominio

Come vengono ripartire le spese tra i condomini?

Se l’impianto fotovoltaico viene installato ad uso e consumo di una sola famiglia o una parte delle famiglie presenti nel condominio, le spese saranno a carico soltanto di chi usufruirà dell’impianto. Diverso, invece, il caso del fotovoltaico condominiale. Se l’impianto è ad uso dell’intero edificio, i costi verranno ripartiti in quote stabilite sulla base del calcolo millesimale.

Nel caso in cui l’installazione richieda l’intervento sul sottotetto, va ricordato che tale parte dell’edificio non sempre costituisce elemento comune: se il sottotetto è ad uso esclusivo di un solo condomino, il condominio non potrà imporne l’utilizzo per l’impianto comune. Qualora il proprietario dell’appartamento con sottotetto, invece, faccia parte del gruppo di condomini che usufruirà dell’impianto, sarà lui a concederne l’utilizzo e a sostenere le spese relative a questa parte di edificio di sua esclusiva proprietà.

L’impianto fotovoltaico condominiale conviene?

L’investimento con il maggiore ritorno economico resta l’impianto fotovoltaico personale, tuttavia anche l’impianto condominiale può aiutare a ridurre le spese a beneficio di tutti i condomini. La forma di consumo più vantaggiosa è costituita dall’autoconsumo istantaneo e in loco, ovvero dall’utilizzo immediato dell’energia prodotta.

Nelle ore notturne, tuttavia, è possibile ricorrere allo scambio sul posto, che assegna una sorta di rimborso parziale sulle bollette condominiali, sulla base dell’nergia prodotta e immessa in rete durante il giorno.

Se desideri comprare, vendere o affittare casa a Novara,  Sim Immobiliare (+39 0321 331737)

Iscriviti alla Newsletter
* = campo richiesto!

powered by MailChimp!

Comments

commenti

Related Posts

Take a also a look at these posts

Join the conversation