Detrazioni Fiscali

Come vendere casa prima dei 5 anni

by Simonetta Bacchiega on , No comments

La necessità di vendere casa prima dei 5 anni dall’acquisto può far sorgere dubbi e timori: il rischio, infatti, è quello di perdere le agevolazioni prima casa, secondo le quali l’alienazione del bene non può avvenire nel primo quinquennio successivo all’acquisto. In realtà, vendere casa nei prima cinque anni senza perdere le agevolazioni fiscali è possibile: scopriamo insieme come fare.

 

Vendere casa prima dei 5 anni: quali svantaggi comporta

In linea generale, vendere casa prima dei 5 anni dall’acquisto comporta una serie di svantaggi per chi ha usufruito delle agevolazioni prima casa, poiché si dovranno sostenere dei costi dai quali si era stati inizialmente sgravati. La perdita delle agevolazioni comporta il versamento di:

  • imposta di registro
  • imposta catastale
  • imposta ipotecaria
  • sovrattassa pari al 30% delle imposte.

Esistono, però, dei casi particolari in cui questa norma non si applica ed è possibile mantenere le agevolazioni, anche qualora la casa venga venduta entro i primi cinque anni dall’acquisto.

Come vendere casa nei primi 5 anni e mantenere le agevolazioni fiscali

L’Agenzia delle Entrate, con la risoluzione n. 13/2017, ha chiarito che vi sono due casi in cui le agevolazioni prima casa vengono mantenute anche se l’alienazione avviene nei primi cinque anni dall’acquisto:

  • se il contribuente, entro un anno dalla vendita della prima casa, effettua l’acquisto di un altro immobile e lo destina ad abitazione principale
  • se il contribuente, entro un anno dalla vendita della casa, provvede ad acquistare un terreno sul quale costruire un immobile da adibire ad abitazione principale.Vendere casa prima dei 5 anni senza perdere le agevolazioni fiscali

Acquisto del terreno: il chiarimento dell’Agenzia delle Entrate

L’Agenzia delle Entrate ha fornito un ulteriore, prezioso chiarimento a chi desidera effettuare una compravendita immobiliare cambiando l’immobile destinato a prima casa. Nel caso del terreno, infatti, la data d’acquisto non può essere successiva all’anno dal momento dell’alienazione, ma non ci sono vincoli in caso per l’acquisto precedente: il contribuente, infatti, può anche sfruttare un terreno di cui è in possesso già da anni.

In questo caso, a fare fede sarà l’inizio dei lavori sul terreno scelto entro un anno dall’alienazione. Non è necessario che l’immobile venga ultimato entro un anno: per poter mantenere le agevolazioni è sufficiente che entro tale arco temporale sia presente un rustico del fabbricato con mura perimetrali e copertura.

Vendere casa prima dei cinque anni: la plusvalenza

Un altro elemento al quale il proprietario deve prestare attenzione per poter mantenere le agevolazioni fiscali per la prima casa è la plusvalenza. Per poter mantenere le agevolazioni, il venditore deve aver mantenuto la residenza nell’immobile per più di metà del periodo in cui è stato proprietario. In caso contrario, dovrà sostenere la tassazione sulla differenza tra il prezzo di vendita e il prezzo d’acquisto aumentato delle imposte e delle spese sostenute. Il problema non si pone, invece, se il prezzo di vendita non supera quello d’acquisto.

Se desideri vendere o comprare casa, contatta SIM Immobiliare (+39 0321 331737).

Continua a leggere ...

Bonus Mobili 2017: le detrazioni per le giovani coppie

by Redazione on , No comments

Il Bonus Mobili, la detrazione Irpef riservata alle giovani coppie che acquistano mobili ed elettrodomestici a seguito di lavori di ristrutturazione, è stata confermata per tutto il 2017. Ogni acquisto di grandi elettrodomestici in classe A o A+, dunque, se effettuato in concomitanza o seguito all’apertura delle pratiche per i lavori di ristrutturazione, potrà dare diritto a una detrazione Irpef del 50%.

Continua a leggere ...

Tutti i modi per risparmiare con il Bonus Casa 2017

by Simonetta Bacchiega on , No comments

Dalle agevolazioni per le ristrutturazioni a quelle riservate all’acquisto dei mobili di casa, anche nel 2017 sono molti i modi per aumentare il valore di un immobile risparmiando. Il Bonus Casa 2017, infatti, conferma alcuni dei benefici dello scorso anno e introduce qualche ulteriore novità. Scopri quali sono tutte le agevolazioni delle quali puoi usufruire per gli interventi e gli acquisti effettuati tra il 1 gennaio e il 31 dicembre dell’anno in corso.

Continua a leggere ...

Paura dei ladri? Ancora poco tempo per avere una casa più sicura e risparmiare

by Simonetta Bacchiega on , No comments

Se nel corso del 2016 hai realizzato interventi per l’installazione di sistemi di sicurezza e di videosorveglianza, oppure se hai sottoscritto contratti con istituti di vigilanza, hai tempo fino al 20 marzo per richiedere il Bonus Sicurezza e ottenere uno sgravio fiscale sugli interventi sostenuti. Le agevolazioni spettano sia per gli interventi realizzati su edifici adibiti ad abitazione, sia su edifici ad uso promiscuo, ma in questo caso il credito d’imposta viene ridotto del 50%.

Continua a leggere ...

Proroga della cedolare secca: attenzione alle insidie

by Simonetta Bacchiega on , No comments

La cedolare secca è una soluzione scelta da tutti i proprietari di immobili in affitto che desiderano una semplificazione della gestione del contratto, sia dal punto di vista burocratico, sia dal punto di vista fiscale. La proroga della cedolare secca è l’opzione attraverso la quale il proprietario e l’inquilino scelgono di protrarre questa condizione agevolata oltre la sua naturale scadenza.

Continua a leggere ...

In 2 anni, ristrutturazioni in condominio per il 40% delle famiglie

by Simonetta Bacchiega on , No comments

È tempo di rimettere a nuovo il patrimonio urbano italiano, o almeno questo sembra il trend rilevato da Tecnoborsa: negli ultimi due anni, ben il 40% delle famiglie che abitano in condominio ha effettuato qualche intervento di ristrutturazione. Un dato che non stupisce, tenendo conto del patrimonio urbanistico italiano caratterizzato, per un’ampia porzione, da una lunga storia alle spalle.

Continua a leggere ...

Fotovoltaico in condominio: cosa prevede la normativa?

by Simonetta Bacchiega on , No comments

L’installazione di un impianto fotovoltaico in condominio è una realtà sempre più diffusa: l’impianto può essere realizzato a beneficio dell’intero stabile oppure a beneficio di un unico condomino. Il crescente interesse nella produzione di energia tramite pannelli fotovoltaici per la propria casa apre la strada a molte domande: l’impianto può essere realizzato anche da una singola famiglia? Quali sono i requisiti per

Continua a leggere ...

Vuoi ristrutturare casa? Ecco 6 errori da evitare

by Simonetta Bacchiega on , No comments

Ristrutturare casa è un momento significativo e, spesso, molto emozionante: dare nuova vita a un immobile può essere il coronamento di un sogno. Come sempre, quando si tratta di decisioni importanti, non si vogliono commettere errori e si desidera che tutto sia perfetto: difficile a volte mantenere la giusta lucidità e non farsi trasportare dall’entusiasmo. In questo modo, però, si rischia di incappare in errori dalle ripercussioni anche gravi. I più comuni sbagli possono riguardare

Continua a leggere ...

Deduzione per immobili in locazione: quali sono i requisiti?

by Simonetta Bacchiega on , No comments

Fino al 31 dicembre 2017, chi acquista un immobile per darlo in locazione ha diritto a deduzioni per immobili in locazione sancite dal Decreto Sblocca Italia. In particolare, le persone che acquistano un immobile per la locazione possono dedurre dal reddito complessivo il 20% delle spese sostenute per l’acquisto, con un tetto di 300.000 euro di spesa. Le deduzioni, però, non si applicano in qualsiasi caso: scopriamo come essere certi di poterne agevolare.

Continua a leggere ...