Agevolazioni prima casa

All posts tagged Agevolazioni prima casa

Come vendere casa prima dei 5 anni

by Simonetta Bacchiega on , No comments

La necessità di vendere casa prima dei 5 anni dall’acquisto può far sorgere dubbi e timori: il rischio, infatti, è quello di perdere le agevolazioni prima casa, secondo le quali l’alienazione del bene non può avvenire nel primo quinquennio successivo all’acquisto. In realtà, vendere casa nei prima cinque anni senza perdere le agevolazioni fiscali è possibile: scopriamo insieme come fare.

 

Vendere casa prima dei 5 anni: quali svantaggi comporta

In linea generale, vendere casa prima dei 5 anni dall’acquisto comporta una serie di svantaggi per chi ha usufruito delle agevolazioni prima casa, poiché si dovranno sostenere dei costi dai quali si era stati inizialmente sgravati. La perdita delle agevolazioni comporta il versamento di:

  • imposta di registro
  • imposta catastale
  • imposta ipotecaria
  • sovrattassa pari al 30% delle imposte.

Esistono, però, dei casi particolari in cui questa norma non si applica ed è possibile mantenere le agevolazioni, anche qualora la casa venga venduta entro i primi cinque anni dall’acquisto.

Come vendere casa nei primi 5 anni e mantenere le agevolazioni fiscali

L’Agenzia delle Entrate, con la risoluzione n. 13/2017, ha chiarito che vi sono due casi in cui le agevolazioni prima casa vengono mantenute anche se l’alienazione avviene nei primi cinque anni dall’acquisto:

  • se il contribuente, entro un anno dalla vendita della prima casa, effettua l’acquisto di un altro immobile e lo destina ad abitazione principale
  • se il contribuente, entro un anno dalla vendita della casa, provvede ad acquistare un terreno sul quale costruire un immobile da adibire ad abitazione principale.Vendere casa prima dei 5 anni senza perdere le agevolazioni fiscali

Acquisto del terreno: il chiarimento dell’Agenzia delle Entrate

L’Agenzia delle Entrate ha fornito un ulteriore, prezioso chiarimento a chi desidera effettuare una compravendita immobiliare cambiando l’immobile destinato a prima casa. Nel caso del terreno, infatti, la data d’acquisto non può essere successiva all’anno dal momento dell’alienazione, ma non ci sono vincoli in caso per l’acquisto precedente: il contribuente, infatti, può anche sfruttare un terreno di cui è in possesso già da anni.

In questo caso, a fare fede sarà l’inizio dei lavori sul terreno scelto entro un anno dall’alienazione. Non è necessario che l’immobile venga ultimato entro un anno: per poter mantenere le agevolazioni è sufficiente che entro tale arco temporale sia presente un rustico del fabbricato con mura perimetrali e copertura.

Vendere casa prima dei cinque anni: la plusvalenza

Un altro elemento al quale il proprietario deve prestare attenzione per poter mantenere le agevolazioni fiscali per la prima casa è la plusvalenza. Per poter mantenere le agevolazioni, il venditore deve aver mantenuto la residenza nell’immobile per più di metà del periodo in cui è stato proprietario. In caso contrario, dovrà sostenere la tassazione sulla differenza tra il prezzo di vendita e il prezzo d’acquisto aumentato delle imposte e delle spese sostenute. Il problema non si pone, invece, se il prezzo di vendita non supera quello d’acquisto.

Se desideri vendere o comprare casa, contatta SIM Immobiliare (+39 0321 331737).

Continua a leggere ...

Vendere casa per comprarne un’altra… dormendo sonni tranquilli

by Simonetta Bacchiega on , No comments

Vendere e comprare casa sono due passi impegnativi e lo diventano ancor di più quando devono essere compiuti contestualmente, o quasi: è il caso di chi desidera vendere casa per comprarne un’altra. Una situazione delicata, nella quale occorre sapere bene come muoversi e come organizzarsi per evitare il rischio di non riuscire a gestire correttamente i vari passaggi. Molti dei clienti che si rivolgono a noi per vendere casa e comprarne un’altra ci dicono di aver paura di vendere e dover lasciare il proprio immobile prima di averne trovato uno nuovo, oppure di trovare la casa perfetta senza però riuscire a vendere. Con una corretta pianificazione, però, è possibile gestire il cambio casa senza rischi, dormendo sonni tranquilli. Oggi ti spieghiamo come.

Continua a leggere ...

Immobili di lusso: definizione e agevolazioni fiscali 2016

by Simonetta Bacchiega on , No comments

I nuclei familiari all’atto dell’acquisto della prima casa possono accedere a una serie di agevolazioni fiscali, utili a sgravare le imposte di registro, le imposte ipotecarie e quelle catastali, riunite appunto nelle Agevolazioni prima casa confermate con la Legge di Stabilità 2016. L’applicazione dei bonus, naturalmente, ha una serie di restrizioni, in particolare queste limitazioni vanno a colpire quelle abitazioni considerate come immobili di lusso.

Continua a leggere ...

Perdita delle agevolazioni prima casa: le eccezioni

by Simonetta Bacchiega on , No comments

La Legge di Stabilità 2016 ha confermato le agevolazioni prima casa, le quali permettono di acquistare un immobile a tassazione agevolata, purché esso venga adibito ad abitazione principale. I vantaggi sono innumerevoli, dall’imposta di registro all’Iva, e possono essere mantenuti anche nel caso in cui vi sia un cambio di abitazione, nonostante si abbia già usufruito di sgravi tributari in precedenza.

Continua a leggere ...

Case di lusso e agevolazioni prima casa

by Simonetta Bacchiega on , No comments

Ciao a tutti,

oggi torno a parlarvi delle agevolazioni prima casa focalizzandomi su una particolare categoria di immobili, ovvero quella delle case di lusso. L’acquisto di un’abitazione da adibire a prima casa è soggetta ad alcune agevolazioni fiscali, legate però al rispetto di determinati requisiti. Anche le case di lusso possono usufruire di alcuni benefici, purché vi siano le condizioni adatte. Prima di tutto, quindi, è importante fare chiarezza sulla definizione di “immobile di lusso”.

Continua a leggere ...