Comprare Casa

Arredare casa: scopri le tendenze dell’autunno 2017

by Arch. Veronica Marchini on , No comments

Con il cambio di stagione, spesso nasce il desiderio di rinnovare anche la casa e di prepararla ad essere un rifugio accogliente quando l’aria, fuori, si fa frizzantina. La casa torna ad essere percepita come un nido nel quale rifugiarsi per godere il relax da soli o in compagnia: scopriamo insieme le tendenze dell’autunno 2017 e prepariamoci a goderci tanti momenti speciali in una casa trasformata per l’occasione grazie a piccoli ma strategici dettagli.

Continua a leggere ...

Conto deposito al notaio: più sicurezza per chi compra casa

by Simonetta Bacchiega on , No comments

È in arrivo il conto deposito presso il notaio, una nuova forma di tutela per chi compra casa. La circolare del 29 Agosto del 2017 introduce la possibilità di richiedere il deposito del prezzo d’acquisto della casa al notaio, fino al momento della trascrizione del contratto di compravendita. Scopri cosa significa questa nuova opportunità e perché offre delle garanzie in più a chi compra casa.

Continua a leggere ...

Come vendere casa prima dei 5 anni

by Simonetta Bacchiega on , No comments

La necessità di vendere casa prima dei 5 anni dall’acquisto può far sorgere dubbi e timori: il rischio, infatti, è quello di perdere le agevolazioni prima casa, secondo le quali l’alienazione del bene non può avvenire nel primo quinquennio successivo all’acquisto. In realtà, vendere casa nei prima cinque anni senza perdere le agevolazioni fiscali è possibile: scopriamo insieme come fare.

 

Vendere casa prima dei 5 anni: quali svantaggi comporta

In linea generale, vendere casa prima dei 5 anni dall’acquisto comporta una serie di svantaggi per chi ha usufruito delle agevolazioni prima casa, poiché si dovranno sostenere dei costi dai quali si era stati inizialmente sgravati. La perdita delle agevolazioni comporta il versamento di:

  • imposta di registro
  • imposta catastale
  • imposta ipotecaria
  • sovrattassa pari al 30% delle imposte.

Esistono, però, dei casi particolari in cui questa norma non si applica ed è possibile mantenere le agevolazioni, anche qualora la casa venga venduta entro i primi cinque anni dall’acquisto.

Come vendere casa nei primi 5 anni e mantenere le agevolazioni fiscali

L’Agenzia delle Entrate, con la risoluzione n. 13/2017, ha chiarito che vi sono due casi in cui le agevolazioni prima casa vengono mantenute anche se l’alienazione avviene nei primi cinque anni dall’acquisto:

  • se il contribuente, entro un anno dalla vendita della prima casa, effettua l’acquisto di un altro immobile e lo destina ad abitazione principale
  • se il contribuente, entro un anno dalla vendita della casa, provvede ad acquistare un terreno sul quale costruire un immobile da adibire ad abitazione principale.Vendere casa prima dei 5 anni senza perdere le agevolazioni fiscali

Acquisto del terreno: il chiarimento dell’Agenzia delle Entrate

L’Agenzia delle Entrate ha fornito un ulteriore, prezioso chiarimento a chi desidera effettuare una compravendita immobiliare cambiando l’immobile destinato a prima casa. Nel caso del terreno, infatti, la data d’acquisto non può essere successiva all’anno dal momento dell’alienazione, ma non ci sono vincoli in caso per l’acquisto precedente: il contribuente, infatti, può anche sfruttare un terreno di cui è in possesso già da anni.

In questo caso, a fare fede sarà l’inizio dei lavori sul terreno scelto entro un anno dall’alienazione. Non è necessario che l’immobile venga ultimato entro un anno: per poter mantenere le agevolazioni è sufficiente che entro tale arco temporale sia presente un rustico del fabbricato con mura perimetrali e copertura.

Vendere casa prima dei cinque anni: la plusvalenza

Un altro elemento al quale il proprietario deve prestare attenzione per poter mantenere le agevolazioni fiscali per la prima casa è la plusvalenza. Per poter mantenere le agevolazioni, il venditore deve aver mantenuto la residenza nell’immobile per più di metà del periodo in cui è stato proprietario. In caso contrario, dovrà sostenere la tassazione sulla differenza tra il prezzo di vendita e il prezzo d’acquisto aumentato delle imposte e delle spese sostenute. Il problema non si pone, invece, se il prezzo di vendita non supera quello d’acquisto.

Se desideri vendere o comprare casa, contatta SIM Immobiliare (+39 0321 331737).

Continua a leggere ...

Bonus Mobili 2017: le detrazioni per le giovani coppie

by Redazione on , No comments

Il Bonus Mobili, la detrazione Irpef riservata alle giovani coppie che acquistano mobili ed elettrodomestici a seguito di lavori di ristrutturazione, è stata confermata per tutto il 2017. Ogni acquisto di grandi elettrodomestici in classe A o A+, dunque, se effettuato in concomitanza o seguito all’apertura delle pratiche per i lavori di ristrutturazione, potrà dare diritto a una detrazione Irpef del 50%.

Continua a leggere ...