SIM Immobiliare: il nostro Blog

Tante case, una sola agenzia.

Comprare casa dal costruttore o da privato: le differenze nella tassazione

by Simonetta Bacchiega on 11 aprile 2016 , No comments

Comprare casa dal costruttore oppure da privato comporta delle differenze dal punto di vista fiscale: variano, infatti, le imposte che si è tenuti a versare. Questa sostanziale differenza si aggiunge a quella tra acquisto prima casa e acquisto di un qualsiasi altro immobile. Anche in questo secondo caso, infatti, le spese da sostenere per immobili di uguale prezzo diverse.

Conoscere in anticipo l’ammontare delle imposte da versare è molto importante: spesso quando si cerca casa ce ne si dimentica, facendo rientrare nel proprio budget soltanto la cifra richiesta dal venditore e le spese accessorie.

Partiamo con il rispondere a una domanda che ci sentiamo rivolgere di frequente: conviene di più comprare casa dal costruttore o dal privato? Chiariamo subito che non esiste una risposta univoca: gli elementi da prendere in considerazione sono molti, a partire dai prezzi nella zona di riferimento fino ai propri desideri specifici e le proprie esigenze pratiche, anche legate ai tempi del trasloco: tutti fattori che possono variare caso per caso, indipendentemente dalla tipologia di venditore.

Inoltre, le ragioni legate alla scelta di una casa spesso vanno oltre il mero aspetto economico: ad esempio, si può avere il desiderio di acquistare uno specifico tipo di immobile oppure rimanere in una determinata zona (a proposito, se vuoi comprare casa, hai già provato a cercare la tua soluzione ideale sulla nostra mappa delle case in vendita?).
Dal punto di vista economico, comunque, conoscere la differenza della tassazione tra una casa comprata da privati e una casa comprata dal costruttore può aiutare a chiarire le idee e a ordinare le priorità in merito.

Acquisto prima casa

Iniziamo con il mettere a confronto l’acquisto di un immobile adibito a prima casa, il quale gode dunque di un trattamento fiscale agevolato.

Tassazione

Costruttore

Privato

Iva 4% no
Imposta ipotecaria 200 euro 50 euro
Imposta di registro 200 euro 2%
Imposta catastale 200 euro 50 euro

 

Dalla tabella, la prima differenza che salta all’occhio è probabilmente l’assenza di IVA nel caso di acquisto tramite privato. Non va dimenticato, però, che la Legge di Stabilità 2016 ha introdotto la possibilità di detrarre il 50% dell’Iva versata nel caso di acquisto dal costruttore. Attenzione però a soddisfare i requisiti necessari: l’immobile deve rientrare in classe energetica A o B.

Acquisto di un altro immobile

Che succede, invece, se l’immobile acquistato non costituisce prima casa e, di conseguenza, non può essere soggetto alle relative agevolazioni? Ecco come cambia la tassazione.

Tassazione Costruttore Privato
Iva 10% – 22% no
Imposta ipotecaria 200 euro 50 euro
Imposta di registro 200 euro 9%
Imposta catastale 200 euro 50 euro

 

Anche in questo caso, a incidere maggiormente e fare la differenza è l’Iva, per la quale occorre fare una ulteriore distinzione. Comprare casa dal costruttore comporta l’Iva al 22% se l’immobile rientra nella classificazione degli immobili di lusso, mentre in tutti gli altri casi (se l’immobile non è adibito a prima casa) l’Iva è fissata al 10%.

A maggior ragione, dunque, si rivela importante la possibilità di detrarre questa spesa come stabilito dalla Legge di Stabilità. Il Decreto ha introdotto anche ulteriori misure direttamente riguardanti l’acquisto di un immobile, come la possibilità di comprare tramite leasing, oppure la possibilità di effettuare un nuovo acquisto nei cinque anni successivi all’acquisto di un immobile prima casa, senza perdere le relative agevolazioni.

Se desideri comprare, vendere o affittare casa a Novara,  Sim Immobiliare (+39 0321 331737)

Iscriviti Gratis alla Nostra Newsletter

* Richiesto


Comments

commenti

Related Posts

Take a also a look at these posts

Join the conversation