SIM Immobiliare: il nostro Blog

Tante case, una sola agenzia.

Trasforma la tua casa con lo stile Massimalista in 8 step

by Arch. Veronica Marchini on 7 giugno 2017 , No comments

Sei stanco delle tinte tenui e del bianco predominante imposto dallo stile shabby chic? Ora c’è una nuova tendenza alla quale guardare: lo stile Massimalista ti permette di trasformare la tua casa con un’esplosione di colore e creatività. L’esagerazione la fa da padrona all’interno della casa massimalista, ma attenzione: eccesso non significa caos incontrollato! Ecco alcune linee guida per evitare un effetto disordinato e per ottenere, invece, una casa vivace con equilibrio ed eleganza.

I principi dello stile massimalista

Lo stile massimalista fa della contaminazione la sua bandiera: in ogni stanza della casa si incontrano colori, tessuti, texture differenti che, insieme, compongono un equilibrio basato sulla ricchezza e sulla varietà. Abbandonati gli ampi spazi vuoti dello stile minimalista, gli ambienti si riempiono di oggetti e di colori che raccontano storie ed evocano ambientazioni di terre lontane. Ogni angolo della casa massimalista ha una storia da raccontare!

Step 1: Gioca con il colore

Una casa massimalista è una casa in cui domina il colore: ogni ambiente è ricco di grandi campiture e di diverse tinte vivaci che si incontrano in equilibrio. Per evitare l’effetto caos e offrire un piacevole equilibrio alla vista, scegli due colori contrastanti da usare come predominanti all’interno dell’ambiente e usali per creare un filo conduttore che darà un senso di uniformità e ordine, nonostante la grande varietà cromatica presente nell’ambiente.

Casa Massimalista

Foto Housebeautyful.com

Nella foto, vediamo un salotto in stile massimalista in cui il colore gioca sul contrasto tra i toni tenui e luminosi dell’azzurro e le tinte calde e vivaci del rosso, fino a sfumare nel marrone del divano.

Step 2: Varia texture e materiali

Il design della casa massimalista non pone limiti ai tipi di tessuto o di texture da inserire all’interno di un ambiente:  il massimalismo si nutre di design eccentrici, di differenti elementi posti uno accanto all’altro, tutti con una diversa storia da raccontare.

Foto Instagram amanda_evanston

I toni predominanti, nella foto, colpiscono al primo sguardo, mentre la differenza di texture dei vari elementi vivacizza le campiture di colore. Grazie all’equilibrio cromatico, la vivacità non si trasforma mai in caos, nemmeno quando il tappeto dai motivi geometrici ci accompagna verso cuscini tutti differenti tra loro e una poltrona black and white.

Step 3: Lascia che passato e presente si incontrino

Il design impone spesso delle scelte: o uno stile moderno, oppure uno stile che rimanda al passato. Sono concessi soltanto ben studiati contrasti che mettono ancor più in risalto la restante uniformità dell’ambiente. Il massimalismo stravolge anche questa regola: la casa ora si arricchisce di elementi moderni, elementi dal passato, elementi country accanto ad altri più chic, elementi esotici accanto ad oggetti di famiglia.

Salotto in stile massimalista

Foto onekingslane.com

Nella foto vediamo come gli elementi etnici siano perfettamente integrati con elementi d’arredo dal gusto più moderno. I toni accesi delle pareti sono smorzati da una palette più chiara che accomuna gli elementi d’arredo, pur nella varietà delle texture e dei materiali. Un solo salotto, un’anima decisamente eclettica.

Step 4: Raccontati attraverso i complementi d’arredo

Lo spazio, nella casa massimalista, è fatto per essere riempito: ogni angolo non in uso è un luogo in cui esporre oggetti. Il camino, ad esempio, diventa una nicchia perfetta per contenere mappamondi che evocano viaggi lontani.

Camino in casa massimalista

Foto Justina Blakeney for The New Bohemians

Bottiglie trasformate in vasi, soprammobili collezionati negli anni e tanti, tanti oggetti per arricchire e colorare lo spazio, diventando uno specchio della vita, fatta di tante esperienze che si sommano tra di loro componendo un allegro mosaico.

Step 5: Fai posto agli ospiti

Se è vero che la casa massimalista si riempie di oggetti, è vero anche che questi oggetti hanno mille storie da raccontare: allora, facciamo sì che per gli ospiti ci sia sempre un posto accogliente in cui sedersi comodamente ad ascoltare.

Casa massimalista guida design

Foto Beautyfulhousetours.com

Tutte diverse, tutte originali, sempre presenti in abbondanza: le sedute in una casa massimalista abbondano sempre, anche negli spazi più piccoli. L’ambiente è accogliente ed è fatto per essere vissuto, esplorato dall’interno.

Step 6: Abbonda con l’illuminazione

Per evitare l’effetto caotico o soffocante, in spazi così riccamente decorati, la componente luce è fondamentale. Forse più importante perfino dell’equilibrio cromatico, in una casa massimalista la luce deve essere abbondante. Se naturale, deve provenire da ampie finestre, se invece è necessario aggiungere punti luce, non ci risparmiamo: abbondiamo con lampade, appliques e lampadari rigorosamente di diverso stile.

illuminazione-casa-massimalista

Foto Richard Powers per Architectural Digest

Nella foto, di giorno, l’ampia finestra inonda la stanza di luce, riflessa dal pavimento bianco e oro. Di sera, il grande lampadario antico è aiutato dalle due lampade poste sui tavolini: l’abbondanza di luce è garantita, in ogni momento della giornata.

Step 7: Sii creativo con la carta da parati

Tornata in auge negli ultimi anni, la carta da parati diventa ora protagonista: non temere di osare con le varianti e con i temi più vivaci ed eccentrici… Come vedi, la casa in stile massimalista non ha paura di sfoggiare tanta creatività e un pizzico di eccesso!

casa-massimalista-carta-da-parati

Foto Brittany Ambridge per Domino, designed by Jen Smith

In ambenti molto luminosi e non troppo piccoli, puoi osare con carta da parati dal fondo scuro, se vivacizzata da motivi brillanti. Ricorda, però, di mantenere sempre un equilibrio tra la carta da parati o i rivestimenti per pareti e gli elementi d’arredo, sfruttando questi ultimi per creare contrasto e compensazione. Sfrutta la carta da parati chiara, invece, se la stanza ha bisogno di un po’ di luminosità in più.

Step 8: Sfodera il tuo pollice verde

In una casa così viva e vissuta, non possono mancare le piante! Anche gli elementi naturali si ricavano il proprio spazio, completando la narrazione visiva e arricchendo l’ambiente con ricche fioriture. Il confine tra spazio interno e mondo esterno si fa sempre più labile.

salotto in casa massimalista

Foto: Bethany Nauert per Apartment Therapy

La casa massimalista è una casa con una forte impronta, unica, a immagine del suo proprietario: la sua forza sta proprio nell’originalità che nasce dall’unione di così tanti diversi elementi. Lo stile massimalista fa per te se ami il colore e gli spazi non convenzionali, se vuoi che la tua casa sia un racconto vivo e in continua evoluzione. Se, però, stai cercando di vendere casa, fai attenzione: non tutti potrebbero amare un design così particolare. Meglio applicare i principi dello stile massimalista nella casa che desideri abitare, per trasformarla nello specchio della tua eclettica personalità!

Se desideri vendere o comprare casa a Novara e vuoi saperne di più, contatta Sim Immobiliare (+39 0321 331737).

Iscriviti alla Newsletter
* = campo richiesto!

powered by MailChimp!

Comments

commenti

Related Posts

Take a also a look at these posts

Join the conversation